Questo sito contribuisce alla audience di

falèrno

sm. [sec. XVI; dal latino Falernus, località della Campania]. Vino di antichissime origini, spesso citato nella letteratura latina come bevanda in uso nell'antica Roma. Viene prodotto col nome di falerno del Massico, DOC, nei comuni di Sessa Aurunca, Cellole, Mondragone, Falciano del Massico e Carinola, in provincia di Caserta, nelle tipologie bianco, rosso e primitivo. Il bianco è prodotto con uve falanghina, ciciniello e altre locali, ha colore giallo paglierino carico, sapore asciutto e tenore alcolico di 12 gradi. Il rosso è prodotto con uve aglianico, piedirosso e primitivo, ha colore rosso granato, sapore asciutto e caldo, tenore alcolico elevato (14-16 gradi) e deve essere invecchiato almeno un anno prima di essere commercializzato. Il primitivo è prodotto con aggiunta di altre uve locali, ha colore rosso granato, sapore asciutto e corposo, tenore alcolico di 14-16 gradi; anch'esso deve essere invecchiato almeno un anno prima della commercializzazione.

Media


Non sono presenti media correlati