Questo sito contribuisce alla audience di

florizina

sf. [sec. XIX; greco phlóos, corteccia, e rhíza, radice]. Glucoside, di formula C₂₁H₂4O₁0∤H₂O, contenuto nelle radici e nella corteccia di alcune Rosacee (pero, melo, pruno, ciliegio) e in alcune piante della famiglia Ericacee. È stata adoperata come additivo negli oli lubrificanti per motori e, in medicina, come febbrifugo e antimalarico. È pure usata per produrre negli animali da esperimento il diabete renale; la sua somministrazione blocca infatti il riassorbimento renale del glucosio, determinando glicosuria anche in condizioni normali di glicemia.

Media


Non sono presenti media correlati