Questo sito contribuisce alla audience di

intendènte

[sec. XVII; dal francese intendant, dal latino intendĕre, attendere a qualche cosa]. Funzionario che soprintende a servizi di pubblica utilità, specialmente di ordine amministrativo: intendente di finanza, direttore e responsabile dell'intendenza cui è preposto; intendente militare, ufficiale di Stato Maggiore responsabile dell'organizzazione e dei servizi di reparti, grandi unità o addirittura dell'esercito. § In Francia l'intendente, che fino al sec. XVII portò il titolo di commissario reale, reminiscenza dei missi dominici, ebbe grande importanza a cominciare dal sec. XIII e raggiunse il più alto livello sotto Luigi XIV con compiti giudiziari, amministrativi e finanziari, presiedendo a tribunali e riscotendo imposte. Autorizzati a rappresentare il re nell'ambito di una circoscrizione territoriale, gli intendenti, in numero di 25 durante tutto il sec. XVII, erano 33 al tempo della Rivoluzione, quando la loro carica venne soppressa. Nel Regno delle Due Sicilie l'intendente era un funzionario a capo delle circoscrizioni amministrative provinciali create da Ferdinando I di Borbone nel 1816. Dopo l'unità fu sostituito dal prefetto.

Media


Non sono presenti media correlati