Questo sito contribuisce alla audience di

interlùdio

sm. [sec. XIX; dal latino tardo interludíum].

1) Pezzo orchestrale che in un lavoro teatrale (a scena aperta o chiusa) serve a collegare due scene o due quadri. Nella musica rinascimentale e barocca fu definito interludio un brano organistico (di solito improvvisato) inserito tra i versetti di un salmo o tra le strofe di un corale, di un inno, di una sequenza, ecc.

2) Fig., lett., intervallo, pausa che costituisce un diversivo.

Media


Non sono presenti media correlati