Questo sito contribuisce alla audience di

ka

una delle componenti “spirituali” dell'individuo, nell'ideologia religiosa degli antichi Egizi. Il ka, che qualcuno ha inteso come una “forza vitale”, si separava dal corpo dopo la morte e, perché non si disperdesse, veniva trasferito ritualmente nella statua funeraria del morto; la qual cosa giustificava il culto delle immagini funerarie. In certi testi il ka appare come componente, non soltanto della persona umana, ma anche della persona divina; si diceva infatti che per distruggere un dio era necessario “togliere il suo ka”.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti