Questo sito contribuisce alla audience di

neurotònico

agg. e sm. (pl. m. -ci) [neuro-+tonico]. Farmaco adoperato per correggere turbe metaboliche e deficit del trofismo delle cellule nervose, quali si riscontrano comunemente negli stati di fatica mentale, nelle diverse forme di esaurimento nervoso, nella senescenza, ecc. È detto anche neurotrofo. Gli agenti neurotonici più spesso adoperati sono metaboliti ordinari facilmente assimilabili dalle cellule nervose, come l'acido glutammico, la glutammina, le vitamine del complesso B, il glucosio-1-fosfato, l'inosina, la fosforil-colamina, l'ATP.

Media


Non sono presenti media correlati