Questo sito contribuisce alla audience di

pària

sm. inv. [sec. XIX; dall'inglese pariah, che risale al tamil paraiyan, propr. appartenente alla popolazione dei Paraiyan].

1) Nome con cui in India sono indicati gli individui, detti anche intoccabili, che per i loro mestieri (becchini, macellai, conciapelli, lavandai, ecc.) e per le loro abitudini (specie alimentari) non sono accettati nella società indù. L'intoccabilità deriva essenzialmente dal lavoro svolto dall'individuo: per esempio, i macellai sono considerati paria in India, dove uccidere qualsiasi animale è un crimine; così l'orrore della morte, e della contaminazione che deriva da ogni contatto con essa, spiega la posizione di paria occupata da becchini, conciapelli, ecc. Oltre che intoccabili, i paria sono anche inavvicinabili: il contatto con caste inferiori, e soprattutto con i paria, causa contaminazione; da ciò deriva che nel matrimonio è obbligatorio osservare una rigida endogamia di casta.

2) Per estensione, chi è relegato ai margini della società, senza diritti e sfruttato: i paria della civiltà industriale.

Collegamenti