Questo sito contribuisce alla audience di

panfìlico

agg. e sm. (pl. m. -ci) [da Panfilia]. Antico dialetto greco della Panfilia attestato da un certo numero di glosse e da alcune iscrizioni, la più importante delle quali è quella di Sillio redatta nella prima metà del sec. IV a. C. in un alfabeto greco di tipo orientale. È chiaramente riconoscibile nel panfilico un fondo eolico (con fusione di elementi eolici settentrionali e meridionali, talvolta più strettamente cipri) su cui si sono sovrapposti elementi dorici (specialmente cretesi), anatolici e, in epoca più recente, innovazioni riferibili alla koiné.