Questo sito contribuisce alla audience di

percussóre

sm. [sec. XIII; dal latino percussor-ōris, da percutĕre, percuotere]. Nelle armi da fuoco a cartuccia, la punta o l'elemento destinato a percuotere l'innesco. Il percussore può essere fisso, come nei mortai, collegato al cane, come nei revolver o costituito da un'asticciola con molla coassiale, come nella maggior parte delle armi portatili. La testa del percussore, opposta alla punta, ha una sezione maggiore ed è destinata a ricevere l'urto del cane; se la lunghezza del percussore è inferiore a quella del vano nel quale alloggia, il percussore si dice flottante. Nelle armi prive di cane, nelle quali il dente di scatto impegna direttamente il percussore, questo è detto lanciato. La punta del percussore è in genere cementata per aumentarne la durezza.

Media


Non sono presenti media correlati