Questo sito contribuisce alla audience di

propiziatòrio

agg. e sm. [sec. XVIII; da propiziare].

1) Agg., che concerne, riguarda la propiziazione; che è atto a propiziare: studiare il cerimoniale propiziatorio degli antichi Etruschi; compiere un sacrificio propiziatorio.

2) Sm., lamina d'oro che copriva la parte superiore dell'Arca dell'Alleanza del Tempio di Gerusalemme. All'estremità erano posti due cherubini d'oro battuto, volti l'uno verso l'altro, con le ali spiegate e il capo rivolto verso il centro, luogo della presenza della maestà di Dio. Sembra che il nome sia venuto dai riti compiuti su esso dal sommo sacerdote nel giorno dell'espiazione: era asperso col sangue di una giovenca e di un capro per impetrare l'espiazione dei peccati.

Collegamenti