Questo sito contribuisce alla audience di

protogeomètrico

agg. (pl. m. -ci) [proto-+geometrico]. Termine riferito alla ceramica sviluppatasi soprattutto in Attica a cominciare dal sec. XI a. C. ca., il cui stile di decorazione anticipa motivi del successivo stile geometrico, segnando la nascita dell'arte greca dopo il crollo del mondo miceneo. I vasi protogeometrici (anfore, coppe, piccoli crateri) hanno per lo più una decorazione a fasce orizzontali scure su fondo chiaro con una serie di cerchi o semicerchi concentrici. Verso la fine del protogeometrico comparve il motivo del meandro. "Per approfondire Vedi Gedea Arte vol. 2 p 51" "Per approfondire Vedi Gedea Arte vol. 2 p 51"