Questo sito contribuisce alla audience di

succìnico

agg. [sec. XIX; dal latino succínum, ambra]. Acido succinico, composto chimico della serie degli acidi bicarbossilicialifatici, di formula

L'acido succinico è stato estratto per la prima volta in piccola quantità dall'ambra; esso è contenuto nelle cellule animali e vegetali, dove si forma in una tappa intermedia del ciclo degli acidi tricarbossilici (v. carboidrato); si forma in piccola quantità anche nella fermentazione alcolica. Si presenta come un solido cristallino bianco assai solubile in acqua, che per riscaldamento elimina facilmente una molecola di acqua trasformandosi in anidride. L'acido succinico, prodotto per via sintetica, trova impiego, in quantità limitata, quale intermedio nella sintesi di composti di interesse farmaceutico (antispasmodici, espettoranti, diuretici) e di sostanze plastiche (resine alchidiche, poliestere ecc.).