Francésco (papa)

(al secolo Jorge Mario Bergoglio). Papa (Buenos Aires 1936). Proveniente da una famiglia di origini italiane della provincia di Asti, si è diplomato come tecnico chimico, per poi entrare in seminario a Villa Devota a Buenos Aires. Nel 1958 diventa novizio nella Compagnia di Gesù e compie studi umanistici in Cile. Tornato in Argentina, nel 1963 si laurea alla Facoltà di Filosofia del collegio massimo "San José" di San Miguel, dove studia teologia dal 1967 al 1970. Dopo un'esperienza come insegnante di letteratura e di psicologia nel collegio dell'Immacolata di Santa Fe, nel 1969 è ordinato sacerdote. In seguito diventa maestro di novizi a Villa Barilari, San Miguel (1972-1973) e professore presso la Facoltà di Teologia; dal 1973 al 1979 è Provinciale dell'Argentina. Dal 1980 al 1986 è rettore del collegio massimo e delle Facoltà di Filosofia e diventa parroco della parrocchia del Patriarca San José, nella diocesi di San Miguel. Dopo un breve soggiorno in Germania per terminare la tesi dottorale (1986), viene nominato direttore spirituale e confessore alla chiesa della Compagnia di Gesù di Cordoba. Il 20 maggio del 1992 è nominato vescovo e Ausiliare di Buenos Aires da Giovanni Paolo II. Alla morte del cardinale Antonio Quarracino, nel 1998 diventa arcivescovo della capitale argentina, mentre nel 2001 papa Wojtyła lo nomina cardinale. Ha fatto parte del Pontificio Consiglio per la Famiglia e della Pontificia Commissione per l'America Latina. Opere: Meditaciones para religiosos (1982), Reflexiones sobre la vida apostólica (1986) e Reflexiones de esperanza (1992). Dopo la rinuncia di Benedetto XVI, il cardinale Bergoglio è eletto papa il 13 marzo 2013 con il nome di Francesco, in onore di San Francesco d'Assisi. Francesco, primo pontefice latinoamericano, inizia un pontificato con una serie di importanti riforme nel governo della Chiesa e del Vaticano, istituendo un Consiglio di Cardinali e nominando una commissione per cambiare la gestione dello IOR, la banca vaticana; importanti modifiche vengono fatte anche al Codice Penale vaticano. Nel luglio del 2013 fa i suoi primi due viaggi apostolici a Lampedusa, sul tema dei migranti e in Brasile per XXVIII giornata mondiale della gioventù. Il 27 aprile del 2014 avviene la cerimonia di canonizzazione Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, concelebrando con il papa emerito Benedetto XVI. Nel giugno del 2015 Francesco pubblica l'enciclica Laudato si'. Sulla cura della casa comune, dedicata ai temi dell’ecologia e dell’ambiente. Nel 2015 compie un viaggio in Africa. Nello stesso anno visita il continente americano, recandosi a Cuba e negli Stati Uniti, Paesi che avevano da poco riallacciato i propri rapporti diplomatici anche grazie alla mediazione della Santa Sede. Nei discorsi tenuti alla sede dell’ONU, a Ground Zero e al Congresso degli Stati Uniti affronta soprattutto i temi dei diritti umani, della necessità di contrastare il fanatismo religioso (di qualunque fede) e della tutela dell’ambiente. Sempre nel 2015 indice un Giubileo straordinario (8 dicembre 2015-20 novembre 2016) dedicato alla misericordia. Nel 2016 esce il libro intitolato Il nome di Dio è misericordia. Una conversazione con Andrea Tornielli, libro-intervista sul tema della misericordia, pubblicato cinque mesi prima del Giubileo straordinario.  Nel 2017 pubblica il libro Quando pregate dite Padre Nostro. Nel 2018 esce la terza esortazione apostolica di Francesco, intitolata Gaudete et exsultate, che affronta il tema della chiamata alla santità nel mondo contemporaneo.

Bibliografia
A. Riccardi, Il cristianesimo al tempo di papa Francesco, Laterza, Bari, 2018; G.E. Rusconi, La teologia narrativa di papa Francesco, Laterza, Bari, 2017.

 

 

Quiz

Mettiti alla prova!

Testa la tua conoscenza e quella dei tuoi amici.

Fai il quiz ora