Questo sito contribuisce alla audience di

Śląskie

voivodato della Polonia meridionale, 12.294 km², 4.707.825 ab. (stima 2004), 383 ab./km², capoluogo: Katowice. Confini: Opolskie (W), Łòdzkie (N), Świętokrzyskie (NE), Malopołskie (E); Slovacchia (SE), Repubblica Ceca (SW).

Il territorio della Śląskie è delimitato a SE dalla catena dei Beskidi e a SO da quella dei Sudeti, tra i due gruppi motuosi si apre la valle dell'Oder. Il clima è di montagna nella sezione meridionale del voivodato, mentre a N è continentale temperato, con estati calde caratterizzate da frequenti precipitazioni temporalesche e inverni molto rigidi. Al confine con la Repubblica Ceca si trova il Parco nazionale Babiógorski (1955). La Śląskie detiene il primato polacco per densità demografica e numero di abitanti; attorno a Katowice si è formato l'unico significativo agglomerato urbano polacco composto da una decina di centri che nel complesso ospitano circa 1,5 milioni di ab. Il capoluogo è collegato a E con Cracovia e a W con Opole e Breslavia tramite l'autostrada A4; nel voivodato viene utilizzata anche la via d'acqua dell'Oder con il canale di Kedzierzyn-Kozłe; a N dell'agglomerato urbano di Katowice si trova l'aeroporto. § L'economia della Śląskie si basa sulla coltivazione di frumento e sull'allevamento; fondamentale importanza ha avuto in passato e ha tuttora l'estrazione di carbone dai bacini nelle montagne slesiane, tanto da definire l'area come la “Ruhr polacca”; l'attività industriale è molto dinamica e si concentra nell'agglomerato urbano del capoluogo (siderurgia, meccanica, chimica, tessile, automobilistica).