Questo sito contribuisce alla audience di

ʽAbbās Ḥilmī II

chedivè d'Egitto (Alessandria 1874-Ginevra 1944). Ostile all'occupazione inglese, entrò più volte in contrasto con l'agente diplomatico e console generale britannico in Egitto, sir Evelyn Baring, che riuscì tuttavia a imporgli la nomina di un ministro anglofilo. Durante il suo regno (1892-1914) fu attuata la riconquista del Sudan (1896-98) e inaugurata la diga di Assuan (1902). Allo scoppio della prima guerra mondiale, trovandosi a Costantinopoli, invitò gli Egiziani a insorgere contro gli Inglesi che, da quel momento, gli preclusero ogni possibilità di ritorno in Egitto. Nel 1922 fu dichiarato decaduto dai suoi diritti al trono.

Media


Non sono presenti media correlati