Questo sito contribuisce alla audience di

Achillini, Giovanni Filòteo

letterato italiano (Bologna 1466-1538). Visse per lo più a Bologna, ma fu anche alla corte di Galeazzo Maria Sforza e Ludovico il Moro. Fondò a Bologna l'Accademia del Viridario, che dette il titolo al poema omonimo (1513), d'impostazione classico-cavalleresca. Le Annotazioni della volgare lingua (1536), in polemica col Bembo, contengono un'apologia anacronistica del bolognese come lingua letteraria.

Media


Non sono presenti media correlati