Questo sito contribuisce alla audience di

Adamèllo

gruppo montuoso delle Alpi Retiche, tra la Lombardia e il Trentino-Alto Adige; è limitato dalla valle del fiume Oglio (Valcamonica) a W e da quelle dei fiumi Sarca e Chiese a E, mentre a N il passo del Tonale lo separa dal massiccio dell'Ortles e a S spinge una serie di contrafforti verso le Prealpi Bresciane. Con un'estensione di oltre 1000 km² è uno dei più imponenti tra i gruppi montuosi interamente inclusi in territorio italiano, dalle forme assai varie, ricco di ghiacciai e nevai, con numerosi laghetti (in parte utilizzati per la produzione di energia idroelettrica) e amene conche vallive. Consta di due distinti massicci, divisi dal profondo solco della val di Genova (percorsa da un ramo sorgentifero del Sarca, detto appunto Sarca di Genova): la Presanella, in cui si trova l'omonima vetta culminante dell'intero gruppo (3556 m) e l'Adamello propriamente detto, costituito da tre catene principali quasi parallele, orientate prevalentemente da N a S, con numerose cime superiori ai 3000 m, tra cui la vetta dell'Adamello (3554 m), il Corno Miller (3373 m), il monte Mandrone (3281 m), il monte Fumo (3409 m), la Lobbia Alta (3196 m), il Crozzon di Lares (3354 m). Il massiccio dell'Adamello è in prevalenza costituito da una varietà di diorite quarzifera detta tonalite; nella sua parte più elevata si stendono ampi pianori parzialmente ricoperti da ghiacciai, il maggiore dei quali è la Vedretta del Mandrone, uno dei più vasti (ca. 11 km²) delle Alpi . Numerosi rifugi (Garibaldi, Bedole, del Mandrone ecc.) consentono escursioni e ascensioni. § Durante la prima guerra mondiale fu teatro di una serie di aspre e audaci azioni militari delle truppe di montagna italiane, che dal 1916 al 1918 conquistarono e talora riconquistarono le varie posizioni.

Plutone dell'Adamello

È il corpo di rocce intrusive più esteso in Italia. Si tratta di un'intrusione a bassa profondità (epiplutonica) di età alpina (ca. 30 milioni di anni). È un caratteristico etmolite, ossia un ammasso a forma di imbuto aperto verso l'alto, costituito prevalentemente da rocce quali tonaliti e, in secondo luogo, granodioriti; in misura nettamente minore vi sono i graniti, le dioriti e i gabbri. Il plutone dell'Adamello è confinato tra due importanti linee tettoniche: la linea del Tonale, a NNW, e la linea delle Giudicarie, a SSE.