Questo sito contribuisce alla audience di

Alpétte

comune in provincia di Torino (51 km), 957 m s.m., 5,65 km², 300 ab. (alpettesi), patrono: santi Pietro e Paolo (ultima domenica di giugno).

Centro della bassa valle Locana, situato su un altopiano che domina le valli dei torrenti Orco e Soana, con vista sul Gran Paradiso. Di probabile origine romana, seguì le vicende storiche di Pont-Canavese, da cui si staccò nel 1773. Fu sotto la giurisdizione dei conti di Valperga e dei Savoia.Nell'antica parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo notevoli sono il battistero, un altare di onice del Pakistan e un affresco di Gaudenzio Ferrari.§ L'economia si basa sul turismo, estivo e invernale (attrezzature sciistiche), che ha favorito lo sviluppo dell'edilizia e del commercio, e sull'artigianato (lavorazione del rame). § Vi è un osservatorio astronomico.

Media


Non sono presenti media correlati