Questo sito contribuisce alla audience di

Amarcòrd

film italiano (1973) di F. Fellini. Sceneggiato con T. Guerra sulla base di memorie pubblicate nel volume La mia Rimini (1967), è il ritratto dolce-amaro di un “borgo” che sintetizza la provincia italiana durante il fascismo. Amarcord, che in dialetto romagnolo significa “mi ricordo”, vuol rappresentare, secondo Fellini, un quadro di costume del fascismo che ha formato una generazione e permane anche oltre di essa. Ha vinto il premio Oscar (1975) come miglior film straniero.

Media


Non sono presenti media correlati