Questo sito contribuisce alla audience di

Andresen, Sophia de Mello Breyner

poetessa e scrittrice portoghese (Porto 1919-Lisbona 2004). Gli studi universitari di filologia classica marcano profondamente la poesia dell'Andresen, unanimemente considerata la più grande e più amata poetessa portoghese della seconda metà del Novecento. Il mito della Grecia e del mondo classico pervadono i suoi versi fin dal volume d'esordio, Poesia (1944). Alla passione ellenistica è andata con gli anni ad affiancarsi una coscienza politica di radice cristiana (O Cristo cigano, 1961). Altro elemento ricorrente nella sua poesia, e questa volta tipicamente portoghese sia pure con un'indubbia influenza greca, è il mare: Mar novo (1958), Navegações (1983), Ilhas (1989), O búzio de Cós (1997). Nella prosa si è dedicata alla letteratura per l'infanzia e a brevi storie ispirate al Cervantes delle Novelas ejemplares. Racconti esemplari in cui si oppongono, come nella tradizione medievale, due concetti dicotomici (il bene e il male, la giustizia e l'ingiustizia), ma dove ritroviamo anche i temi consueti del mare, contrapposto, per esempio, alla terra: Contos exemplares (1962), A casa do mar (1979), Histórias da terra e do mar (1984), Era uma vez uma praia atlântica (1997).

Collegamenti