Questo sito contribuisce alla audience di

Arnaldo Danièllo

(provenzale Arnaut Daniel), trovatore provenzale (Ribérac, Dordogna, ca. 1150-dopo il 1210). A parte un curioso sirventese su una “questione d'amore” giocondamente oscena, ci sono pervenute di lui 17 Canzoni, tutte d'ispirazione amorosa e in uno stile difficile ed ermetico, che ne fanno un maestro del trobar clus. A lui è da attribuire l'invenzione della sestina. Fu esaltato da Dante (De vulgari eloquentia e Purgatorio, canto XXVI, dove è definito il “miglior fabbro del parlar materno”) e da Petrarca (nel Trionfo d'amore è detto “Fra tutti il primo”), i quali ebbero della sua arte un alto concetto, che la critica moderna conferma, rilevando dietro alla maestria tecnica un temperamento poetico vigoroso e originale, che trova nella forma aspra l'espressione più consona.

Media


Non sono presenti media correlati