Questo sito contribuisce alla audience di

Augurèllo, Giovanni Aurèlio

umanista italiano (Rimini ca. 1440-Treviso 1524). Maestro di P. Bembo, si oppose alla maniera eclettica dei lirici cortigiani del tempo, propugnando una rigorosa imitazione del Petrarca. Le sue Rime, ricalcate sul Canzoniere petrarchesco, furono apprezzate per l'eleganza dello stile. Docente di lettere a Padova, nel 1485 Augurello seguì il vescovo Niccolò Franco prima a Venezia e poi a Treviso, dove rimase fino alla morte.

Collegamenti