Questo sito contribuisce alla audience di

Aulétta (Salerno)

comune in provincia di Salerno (76 km), 281 m s.m., 35,64 km², 2476 ab. (aulettesi), patrono: san Donato (7 agosto).

Centro posto sulla sponda destra del fiume Tanagro; è compreso nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. Forse abitato in epoca preromana, nel Medioevo venne fortificato e ospitò numerosi monaci basiliani. Assediato dai soldati di Carlo V (1535), resistette a lungo. Fu danneggiato dal terremoto del 1980. Ai margini dell'abitato è il castello medievale dei Castriota-Scanderberg (trasformato nei sec. XVI e XVII). La chiesa di Santa Maria delle Grazie conserva un organo ottocentesco. § All'agricoltura, che produce ortaggi (rafano, carciofi e fagioli), uva da vino e olive (produzione di un rinomato olio), e allo sfruttamento dei boschi (fragoline e funghi), si affianca un vivace turismo. Numerosi i laboratori artigianali (ricami e lavorazione di ferro, legno e vimini).