Questo sito contribuisce alla audience di

Avégno

comune in provincia di Genova (27 km), 40 m s.m., 11,05 km², 2151 ab. (avegnesi), patrono: san Pietro (29 giugno).

Centro esteso nell'alta valle del torrente Recco. Citato per la prima volta nel 1210, fu feudo dei Malaspina e compreso nella giurisdizione di Recco, di cui seguì le sorti fino al 1798, quando fu eretto in comune autonomo. § La parrocchiale di San Pietro è una ricostruzione cinquecentesca di un edificio di culto citato nel 1210. La chiesa di Santa Margherita, in località Testana, risale al sec. XVII. § L'industria è attiva nei settori alimentare (lavorazione del pesce e torrefazione del caffè) e dell'abbigliamento. Conservano una certa importanza economica la coltivazione di olivo, cereali, frutta e patate e la raccolta delle castagne. Sopravvive a livello artigianale la tradizione della fusione delle campane, le cui origini risalgono al sec. XVI.