Questo sito contribuisce alla audience di

Bàrtoli, Adòlfo (filologo e letterato)

filologo e letterato italiano (Fivizzano, Massa, 1833-Genova 1894). Collaborò a Firenze, con il Vieusseux, all'. Considerato uno dei maestri della “scuola storica”, fu tuttavia vicino al De Sanctis per l'esigenza, da lui vivamente avvertita, di inserire il materiale documentario raccolto in uno schema d'interpretazione generale del fenomeno letterario. Dopo aver delineato i problemi delle origini (I primi due secoli della letteratura italiana, 1870-79), intraprese una Storia della letteratura italiana di cui apparvero solo sette volumi (1878-89): l'opera, di valore diseguale, interessa tuttora per la trattazione dei problemi relativi alla biografia dantesca. Importante anche l'attività di Bartoli come editore: Lettere del beato Colombini, Vite di Vespasiano da Bisticci, Viaggi di Marco Polo ecc.

Media


Non sono presenti media correlati