Questo sito contribuisce alla audience di

Bòrca di Cadóre

comune in provincia di Belluno (57 km), 942 m. s.m., 26,99 km², 774 ab. (borcesi), patrono: san Simone (28 ottobre).

Centro posto nella valle del torrente Boite, ai piedi dei monti Pelmo e Antelao. Fu più volte funestato da frane, di cui fu particolarmente disastrosa quella del 1737. Dal sec. XIV fu sede di fucine per la lavorazione del ferro, abbandonate nel 1714. Da sempre legato al Cadore, ne seguì le vicende.Fino al 1941 si chiamò Borca. § La chiesa parrocchiale dei Santi Simone e Taddeo è del sec. XVIII. Nel Museo di storia naturale “Olimpia Perini” si trovano mammiferi, uccelli locali e una collezione di insetti e di minerali della zona.§ L'economia è basata sul turismo, estivo e invernale, al quale sono collegate attività artigianali e commerciali.

Media


Non sono presenti media correlati