Questo sito contribuisce alla audience di

Bønnelicke, Emil

poeta e narratore danese (Århus 1893-Halmstad, Svezia, 1953). Spirito impetuoso e inquieto, esordì come poeta espressionista, ispirandosi molto a Walt Whitman. Ma, più che per le sue poesie, viene ricordato per le rivoltellate che sparò in aria durante la lettura del suo poema Rosa Luxemburg (1919). La raccolta di liriche Canti dell'asfalto (1917) è testimonianza della crisi spirituale del tempo di guerra che lo portò più tardi alla conversione al cattolicesimo. La sua narrativa è ricca di note autobiografiche.

Media


Non sono presenti media correlati