Questo sito contribuisce alla audience di

Balmùccia

comune in provincia di Vercelli (74 km), 560 m s.m., 10,17 km², 100 ab. (balmucciesi), patrono: santa Margherita (13 luglio).

Centro della val Grande, posto sulla sinistra del fiume Sesia, alla confluenza del torrente Sermenza. Condivise le vicende storiche dell'intera Valsesia, passata alla metà del sec. XIV ai Visconti, che nel 1402 l'assegnarono in feudo a Francesco Barbavara. Poco dopo, sotto la signoria del figlio di questo, Manfredo, le comunità della val Grande insorsero, staccandosi dalla Valsesia e ponendo il capoluogo a Balmuccia, fino alla cacciata del Barbavara (1415). Il paese, come tutta la valle, appartenne al Ducato di Milano fino al 1703, quando passò ai Savoia.La parrocchiale di Santa Margherita è una costruzione del sec. XVII e conserva un dipinto di Antonio Orgiazzi (sec. XVIII) raffigurante la santa.§ Frequentata stazione di villeggiatura estiva e base di partenza per escursioni, basa la sua economia sul turismo. L'allevamento e lo sfruttamento forestale completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati