Questo sito contribuisce alla audience di

Barère de Vieuzac, Bertrand

uomo politico francese (Tarbes 1755-1841). Avvocato a Tolosa, fu eletto deputato agli Stati Generali (1789) e poi alla Convenzione. Debole di carattere, versatile nelle opinioni (fu girondino, giacobino, montagnardo) ma abilissimo oratore, era soprannominato l'Anacreonte della ghigliottina. Durante la crisi termidoriana si pronunciò solo all'ultima ora; condannato alla deportazione, riuscì però a evadere e visse clandestinamente fino al 18 brumaio. Agente segreto di Napoleone dal 1803 al 1807, fu proscritto nella prima restaurazione e dovette andare in esilio fino al 1830.

Media


Non sono presenti media correlati