Questo sito contribuisce alla audience di

Bardolino

comune in provincia di Verona (28 km), 68 m s.m., 54,28 km², 6329 ab. (bardolinesi), patrono: san Nicola di Mira (6 dicembre).

Centro situato sulla sponda orientale del lago di Garda, tra Garda e Lazise. Abitato dai romani, è ricordato nell'807 come possesso del monastero di San Zeno di Verona. Gli Scaligeri vi costruirono un castello e lo cinsero di mura. Successivamente si resse con liberi statuti, confermati dal dominio visconteo (1387) e da quello veneziano, che vi si stabilì nel 1405.§ La chiesa di San Zeno (sec. IX) è un importante esempio di architettura carolingia dalla pianta a croce latina con tiburio; romanica è la chiesa di San Severo, con cripta del sec. IX e, nell'interno, un'interessante serie di affreschi dei sec. XII-XIV. A Cisano sorge la pieve di Santa Maria, del sec. VIII ma rimaneggiata più volte, che conserva della prima costruzione la facciata, il campanile e l'abside.§ Importante risorsa economica è il turismo, favorito dalla posizione in riva al lago e dalla notevole ricettività. Rilevante è anche il comparto agricolo, specializzato nella coltivazione della vite (bardolino DOC) e dell'olivo. L'industria opera nei settori alimentare, dell'abbigliamento e della lavorazione del legno.

Media


Non sono presenti media correlati