Questo sito contribuisce alla audience di

Bartolommèi, Mattìa Marìa

letterato italiano (Firenze 1640-1695). Figlio di Girolamo, arciconsolo dell'Accademia della Crusca, nel 1670 fu inviato da Cosimo III in Francia come ambasciatore granducale. Tra le sue commedie, monotone nelle situazioni ma disinvolte nel linguaggio, si ricordano Amore opera a caso (1668), La sofferenza vince fortuna (1669), Il finto marchese (1676).

Media


Non sono presenti media correlati