Questo sito contribuisce alla audience di

Baruffaldi, Giròlamo

letterato e sacerdote (Ferrara 1675-Cento 1755). Attese a opere di erudizione locale, tra le quali spiccano la Dissertatio de poetis Ferrariensibus (1698), le Vite de' pittori e scultori ferraresi (1697-1722), utili per l'esattezza delle informazioni. È più noto tuttavia come poeta giocoso e satirico, autore di 27 ditirambi intitolati Baccanali, il più famoso dei quali è il poemetto La Tabaccheide: l'elogio del tabacco da naso non è per Baruffaldi che il pretesto per una fine satira di costume. Oltre al poemetto Il grillo (1738), sono infine da ricordare la commedia Il poeta (1734), una delle più significative del teatro pregoldoniano, e il poemetto didascalico Il canapaio (1741).

Media


Non sono presenti media correlati