Questo sito contribuisce alla audience di

Sàggio stòrico sulla Rivoluzióne Napoletana del 1799

opera di V. Cuoco, pubblicata nel 1801. Dopo aver delineato la crisi economica e politica del Regno di Napoli alla fine del Settecento, Cuoco espone lo svolgimento della rivoluzione del 1799 e indaga sulle cause del suo fallimento, che sono individuate nell'imitazione di un modello rivoluzionario straniero e nel distacco tra i patrioti e il popolo. Viene giustamente criticata da Cuoco l'astrattezza dei giacobini napoletani, ma non l'insufficienza del loro programma sociale, che non prevedeva una riforma agraria: lontano dal dispotismo ma anche dalla democrazia, Cuoco espone la sua concezione di liberale moderato, favorevole a un regime di tipo napoleonico e a una cauta educazione della coscienza popolare, fondata sull'idea del primato nazionale e sulla rivalutazione delle tradizioni.