Questo sito contribuisce alla audience di

Bastìa Mondovì

comune in provincia di Cuneo (36 km), 294 m s.m., 11,97 km², 624 ab. (bastiesi), patrono: san Fiorenzo (seconda domenica di maggio).

Centro del Monregalese, situato su un'ansa del fiume Tanaro. Compreso nel comitato di Bredulo, fu possesso dei signori di Carassone (sec. X), dei Ceva (1290), passando quindi ai marchesi del Monferrato, ai marchesi di Saluzzo, agli Angiò, ai Visconti, agli Acaia, finché, nel 1418, entrò a far parte dei domini dei Savoia. Dopo essere stato feudo dei Della Torre (1449) e dei Parpaglia (1552) conquistò l'autonomia nel 1698.§ Di notevole interesse è, fuori dall'abitato, immersa nel verde della campagna, la chiesa di San Fiorenzo, gioiello del sec. XI-XII e ampliata nel sec. XV, che conserva un imponente ciclo di affreschi del Quattrocento, opera di vari artisti.§ L'agricoltura è rivolta alla coltivazione di viti e di alberi da frutto (pesche), oltre che di cereali e foraggi. L'industria opera nei settori meccanico ed enologico (il paese è al centro della zona di produzione di vini delle Langhe).

Media


Non sono presenti media correlati