Questo sito contribuisce alla audience di

Bazzóni, Giùnio

poeta e patriota italiano (Milano 1801-Paré, lago di Lecco, 1849). Spirito irrequieto e libertario, fu amico del Porta e del Cattaneo e prese parte alle Cinque Giornate. Tra le sue poesie, raccolte postume nel 1897, ebbe grande notorietà l'ode Il prigioniero, composta nel 1825, quando si era sparsa la falsa notizia della morte di S. Pellico.

Media


Non sono presenti media correlati