Questo sito contribuisce alla audience di

Beck, Józef

uomo politico polacco (Varsavia 1894-Stănesti, Bucarest, 1944). Vicepresidente del Consiglio nel gabinetto Piłsudski (1926-30), come ministro degli Esteri (1932-39) concluse nel 1934 un accordo di non aggressione con la Germania di Hitler. Dopo la conferenza di Monaco, Beck ottenne, nel settembre 1938, dalla Cecoslovacchia, la cessione del distretto carbonifero di Cieszyn. Nel 1939 non temette di sfidare la potenza tedesca resistendo all'ultimatum di Hitler che provocò la seconda guerra mondiale; ma il crollo della Polonia (settembre 1939) lo costrinse a rifugiarsi in Romania, dove fu internato a Stănesti.

Media


Non sono presenti media correlati