Questo sito contribuisce alla audience di

Bennato, Edoardo

cantautore e musicista italiano (Napoli 1946). Musicalmente vicino al rock and roll, le sue numerose composizioni risentono anche del blues e delle sonorità mediterranee. I testi corrosivi e ironici sono animati da indignazione e scetticismo verso la corruzione e gli abusi del potere. Esordisce con l'album Non farti cadere le braccia (1973), cui seguono altri lavori impregnati di rock-blues, come I buoni e i cattivi (1974), Io che non sono l'imperatore (1975), La torre di Babele (1976) e Burattino senza fili (1977), ispirato alla favola di Pinocchio, riletta in chiave sarcastica. Nel corso degli anni Ottanta, le produzioni di Bennato sono meno incisive nei testi e negli arrangiamenti (a parte Sono solo canzonette) , ma la sua popolarità non diminuisce, grazie a successi commerciali quali Ok Italia, W la mamma e Notti magiche, l'inno dei mondiali italiani di calcio del 1990, cantato insieme a G. Nannini. Nel 2001, oltre alla doppia raccolta intitolata Afferrare una stella, è uscito il Il Principe e il Pirata, colonna sonora dell'omonimo film di L. Pieraccioni. Nel 2003 esce L'uomo occidentale e nel 2005 La fantastica storia del Pifferaio Magico. Nel 2010 è uscito l'album Le vie del rock sono infinite.

Media


Non sono presenti media correlati