Questo sito contribuisce alla audience di

Benoziglio, Jean-Luc

scrittore svizzero di lingua francese (Monthey, Chiablese, 1941). Stabilitosi a Parigi dopo gli studi, ha pubblicato nel 1972 il suo primo romanzo, Quelqu'un bis est mort, che lo ha rivelato come uno degli scrittori più originali della sua generazione. Il suo particolare stile ricorre alla “logica assurda”, fatta di sproloqui e bisticci senza nesso nel racconto, e si trasforma in disinvolto vaneggiamento nel fantastico in Midship (1973) o in La boîte noire (1975). Con Béno s'en va-t-en guerre (1976) e Cabinet portrait (1980, premio Médicis), Benoziglio si riallaccia a Queneau come umorista e a Lewis Carroll per il gusto del nonsenso.

Media


Non sono presenti media correlati