Questo sito contribuisce alla audience di

Berger, Thomas

scrittore statunitense (Cincinnati, Ohio, 1924). L'esperienza nell'esercito USA durante la seconda guerra mondiale ha influenzato i suoi primi romanzi satirici, Crazy in Berlin (1958; Folle a Berlino) e Reinhart in Love (1962; Reinhart innamorato), nei quali vengono raccontate le peripezie di un giovane soldato statunitense. Le opere di Berger sono caratterizzate in gran parte da una spiccata vena umoristica spesso dissacrante e spietata nei confronti dei miti tradizionali degli USA. Una delle parodie più riuscite è Little Big Man (1964; Il piccolo grande uomo), satira sul mito del west, dalla quale è stato tratto nel 1970 l'omonimo film di grande successo di A. Penn con protagonista D. Hoffman. In Killing Time (1967; Ammazzando il tempo), la tendenza al genere comico dell'autore si è arricchita di paradossi fino ai limiti del surreale. Dopo Neighbours (1980; I vicini di casa), vicenda dissacrante sulle paranoie della gente comune, Berger ha pubblicato Nowhere (1985; In nessun luogo), The Houseguest (1988; L'ospite), Orrie’s Story (1990; La storia di Orrie), Meeting Evil (1992; L'Incontro con il male), Robert Crews (1994), versione moderna di Robinson Crusoe,The Return of Little Big Man (1999; Il ritorno del piccolo grande uomo) e Best Friends(2003).

Media


Non sono presenti media correlati