Questo sito contribuisce alla audience di

Bergman, Bo

poeta svedese (Stoccolma 1869-1967). Critico di teatro e di letteratura, fu membro dell'Accademia svedese dal 1925. Bergman fu uno dei primi rappresentanti della “mentalità del girandolone”, che caratterizzò la letteratura svedese della fine del sec. XIX. Debuttò con la raccolta Le marionette (1903) cui seguirono le raccolte Un uomo (1908) e Il fuoco (1917). Il poeta è in fondo un pessimista, ma il tono malinconico, tipico delle prime raccolte, si fa col tempo più caldo e umano. Sono rimaste famose le sue descrizioni poetiche della città nativa, Stoccolma. Altre raccolte degne di nota sono: Momenti (1952) e Soltanto una cosa è tua (1960). Bergman ha scritto inoltre novelle e romanzi, come Un regolamento di conti (1942), e alcuni drammi.

Media


Non sono presenti media correlati