Questo sito contribuisce alla audience di

Bertòldo di Henneberg

arcivescovo di Magonza (1442-1504). Divenuto arcivescovo elettore nel 1484 e poi anche cancelliere imperiale nel 1493, fu il principale sostenitore di una riforma in senso federalistico, tale da assicurare agli Stati dell'impero un effettivo controllo sul potere centrale, specie in campo finanziario e militare. Conquistatosi il sostegno della dieta a Worms (1495) e Augusta (1500), riuscì a ottenere da Massimiliano I l'istituzione di un consiglio di governo, soppresso però già nel 1502. Dopo la sua morte la politica centralistica dell'imperatore prese decisamente il sopravvento.

Media


Non sono presenti media correlati