Questo sito contribuisce alla audience di

Bhêly-Quenum, Olympe

romanziere e giornalista africano (Cotonou, Benin, 1928). Compì gli studi in Francia, dove fu professore di lettere, giornalista, direttore generale e redattore capo della rivista L'Afrique Actuelle (1965-69). I suoi romanzi Une piège sans fin (1960; Un eterno tranello), Le chant du lac (1965; Il canto del lago), L'initié (1979; L'iniziato), Les appels du vodou (1994; I richiami del vodu) e le novelle Liaison d'un été (1968; Un'estate d'amore), e La naissance d'Abikou (1998; La nascita di Abikou) fondono, spesso felicemente, osservazioni realistiche sulla vita africana con elementi surreali del mondo animista, testimoniando la volontà di preservare quanto c'è di valido nell'Africa tradizionale senza ostacolare il progresso.

Media


Non sono presenti media correlati