Questo sito contribuisce alla audience di

Bibbóna

comune in provincia di Livorno (46 km), 80 m s.m., 65,55 km², 3051 ab. (bibbonesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro collinare della Maremma, a poca distanza dal mare, alle falde nordoccidentali delle Colline Metallifere. Possesso della locale abbadia di Santa Maria (797) e poi capitolo della cattedrale di Lucca, fu fortificato nel sec. XII. Appartenne poi ai conti Della Gherardesca, finché nel sec. XIII si costituì in comune autonomo.Fino al 1906 fece parte del Comune di Cecina.§ Nella parte antica dell'abitato, di impronta medievale, sono conservate la pieve di Sant'Ilario, del sec. XI ma rifatta nel Trecento e successivamente rimaneggiata, e la chiesa di Santa Maria della Pietà, del 1482.§ L'agricoltura produce cereali, foraggi, uva e olive, e l'allevamento è principalmente ovino ed equino (cavalli da corsa). Rilevante il turismo estivo (Marina di Bibbona). Il settore manifatturiero è rappresentato da imprese di tipo artigianale del settore delle costruzioni.

Media


Non sono presenti media correlati