Questo sito contribuisce alla audience di

Biffi, Giàcomo

cardinale italiano (Milano 1928-Bologna 2015). Già professore di teologia dogmatica a Milano, nel 1975 venne nominato vescovo ausiliario della diocesi di Milano, responsabile per l'educazione e gli affari culturali. Nel 1984 divenne vescovo di Bologna e nel maggio 1985 fu fatto cardinale da Giovanni Paolo II. Fu presidente della Conferenza episcopale dell'Emilia-Romagna e membro di varie Congregazioni vaticane. Nel 1993 ricevette il Premio nazionale per la cultura cattolica. Nel 1994 pubblicò Il quinto Evangelio. Noto per le sue accese posizioni tradizionaliste, scatenòp aspre polemiche con le sue invettive contro l'aborto, il femminismo, il consumismo e la televisione. La sua idea conservatrice emerge, inoltre, in Risorgimento, Stato laico e identità nazionale (1999), volume in cui, con una punta di nostalgia per l'ancien régime, considera questo periodo storico causa della negazione dell'identità italiana e, quindi, di quella cattolica.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti