Questo sito contribuisce alla audience di

Bindo di Cióne del Frate

poeta senese (sec. XIV). Fu autore di una Canzone di Roma, in cui vagheggiò il sogno di un'Italia unita sotto una stabile monarchia ereditaria, e che gli valse il titolo di “familiare”, rilasciatogli dall'imperatore Carlo IV nel 1355. Ricollegandosi alla tradizione politica trecentesca, da Dante a Petrarca, la canzone esprime l'esigenza, assai viva in quel tempo, di una pace fondata sul benessere.

Media


Non sono presenti media correlati