Questo sito contribuisce alla audience di

Bisazza, Felice

poeta italiano (Messina 1809-1867). Fu il maggior esponente del romanticismo in Sicilia. Più che per i suoi versi (Leggende ed ispirazioni, 1841; Fede e dolore, 1863), che riecheggiano in modo convenzionale i motivi della poesia romantica da Grossi ad Aleardi, è ricordato per il Discorso sul Romanticismo (1833) e per le eleganti traduzioni, tra cui la Morte di Abele di S. Gessner.

Media


Non sono presenti media correlati