Questo sito contribuisce alla audience di

Blondel, Enrichétta

prima moglie di A. Manzoni (Casirate 1792-Milano 1833). Figlia di un banchiere ginevrino, influì sulla conversione del marito (cui si era unita con rito evangelico nel 1808) con la propria abiura del calvinismo, preparata dalle conversazioni con l'abate E. Degola e seguita dal matrimonio cattolico, celebrato a Parigi nel 1810. Manzoni le dedicò l'Adelchi e ne pianse la morte nell'inno incompiuto Natale del 1833 (1835).

Media

Enrichetta Blondel