Questo sito contribuisce alla audience di

Bolzano Vicentino

comune in provincia di Vicenza (10 km), 45 m s.m., 19,96 km², 5455 ab. (bolzanesi), patrono: santa Maria (2 febbraio).

Centro dell'alto Vicentino, alla sinistra del fiume Tesina. Di origine romana, subì dominazioni longobarde e franche. Nel sec. XII si diede un'organizzazione comunale. Tra il 1209 ed il 1220 fu più volte devastato dagli Ezzelini. Nel Trecento fu sotto il controllo della famiglia vicentina dei Proti, poi seguì le sorti di Venezia dal 1404.§ Molte sono le ville sparse nel territorio, tra cui la Valmarana-Scagnaroli-Zen a Lisiera, costruita su progetto di Palladio del 1563, che fa parte del gruppo di ville palladiane protette dall'UNESCO; la Cappellari-Dal Maso, del sec. XVI ma rimaneggiata nel XVIII; la Muttoni-Zilio, di forme gotiche, rimaneggiata anch'essa nel sec. XVIII; la Chiericati-Boschetti, costruita tra il 1655 e il 1670; e la neoclassica Cogollo-Marchiori del 1781. La parrocchiale di Santa Maria venne ricostruita nel 1925-26 in forme neoromaniche.§ L'agricoltura produce foraggi per l'importante attività di allevamento dei bovini da carne e da latte. L'industria e l'artigianato operano nei settori meccanico, molitorio, edile, delle confezioni e del legno.

Media


Non sono presenti media correlati