Questo sito contribuisce alla audience di

Bonilla y San Martín, Adolfo

erudito spagnolo (Madrid 1875-1926). Discepolo di Menéndez y Pelayo, si occupò di letteratura, diritto e storia della filosofia. Tra le sue opere più significative: Luis Vives y la filosofía del Renacimiento (1903), Historia de la filosofía española (1908), che si arresta al Medioevo, Fernando de Córdoba y los orígenes del renacimiento filosófico en España (1911), Las Bacantes o los orígenes del teatro (1921). A Bonilla y San Martín si devono inoltre ottime edizioni di classici spagnoli.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti