Questo sito contribuisce alla audience di

Bononcini, Giovanni Battista

compositore e violoncellista italiano (Modena 1670-Vienna 1747), figlio di Giovanni Maria, di cui fu allievo, e fratello di Antonio Maria, cominciò giovanissimo a comporre e pubblicare. Fu maestro di cappella a Bologna, Roma e Venezia; dal 1702 visse a Vienna come compositore di corte, fu poi attivo a Londra (1716-31), dove rivaleggiò con Händel, a Lisbona, a Parigi e di nuovo (1737-47) a Vienna. Dopo aver composto varia musica sacra e strumentale, si dedicò prevalentemente all'opera, ponendosi, dopo A. Scarlatti e accanto a L. Leo e L. Vinci, fra i maggiori esponenti dell'opera napoletana. Compose complessivamente una cinquantina di lavori teatrali, fra cui: Xerse (1694), Polifemo (1702), Endimione (1706), Mario fuggitivo (1708), Astarto (1714-15), Griselda (1722), Alessandro in Sidone (1737).

Media


Non sono presenti media correlati